Torna al Blog

5 buoni motivi per ristrutturare casa a Pisa

Categories Ristrutturazioni

5 Buoni motivi per ristrutturare casa

Abbiamo già parlato in altre occasioni di ristrutturazioni e sicuramente torneremo più volte sull’argomento, anche perché, rispetto all’abitare, questa è una delle tematiche di maggior interesse e che offre una gran varietà di spunti. Oggi vogliamo analizzare la questione alle sue radici, rispondendo al seguente quesito che molti di voi si saranno già posti almeno una volta nella vita: conviene davvero ristrutturare? Perché?

La risposta è: assolutamente sì, oggi più che mai ristrutturare è un’operazione decisamente conveniente, soprattutto dal punto di vista economico, ma non solo. Vediamo dunque di analizzare uno per uno i 5 buoni motivi che dovrebbero spingervi ad agire in tal senso.

1 – Ristrutturare una vecchia casa è economicamente più conveniente rispetto a comprarne una di nuova costruzione

Molte persone, piuttosto che imbarcarsi in una ristrutturazione, preferiscono acquistare una casa nuova, meglio se ancora in fase di costruzione, così da poterla personalizzare (almeno in parte) adattandola ai propri gusti ed alle proprie esigenze, ma spesso tanti optano anche per soluzioni già pronte e chiavi in mano, proprio per evitarsi lo stress di dover scegliere, seguire i lavori e soprattutto di doversi trovare un alloggio provvisorio per il tempo necessario a sistemare il tutto a dovere.

Tutte queste sono indubbiamente ottime motivazioni per acquistare una casa nuova, ma i costi di un immobile in costruzione sono molto, ma molto, più elevati di uno “usato”, peraltro spesso c’è poco margine di trattativa, o comunque parecchio meno rispetto a quello che si ha per un vecchio immobile da ristrutturare. Senza contare che le imposte che si pagano per l’acquisto del nuovo sono decisamente maggiori: tra IVA, notaio e tasse varie (sempre che non ci siano anche le provvigioni di un’agenzia che funge da intermediario), i costi accessori sono tutt’altro che irrilevanti e troppo spesso l’entusiasmo e la voglia di cambiare casa portano a non tenerne in debito conto, almeno in prima battuta).

Indubbiamente anche i costi di una ristrutturazione possono essere alti, ma di contro il capitale da investire per l’acquisto e le spese relative ad esso è inferiore, o addirittura nullo quando si decide di rifare completamente la nostra vecchia casa per trasformarla e renderla esattamente come la desideriamo, senza tralasciare il fatto che per le ristrutturazioni è previsto un incentivo fiscale molto vantaggioso, che permette di recuperare la metà (se non addirittura di più) di tutto quanto si è speso per i lavori, per cui la convenienza economica si accresce ulteriormente.

ebook-guida-ristrutturazioni 5 buoni motivi per ristrutturare casa a Pisa

2 – Una casa moderna ma caratterizzata da spazi più ampi

Oggi, le case moderne, sia che si tratti di monolocali, piuttosto che bilocali, trilocali o anche di quadrilocali, purtroppo si contraddistinguono tutte per avere ambienti dalla metratura piuttosto ridotta, che in genere si attesta nè più e nè meno attorno ai mq minimi prescritti dai regolamenti d’igiene, senza contare che poi alcuni locali di servizio, come ripostigli o cucine, vengono inglobati all’interno di altri: per cui il più delle volte ci si trova ad avere in unica zona living con angolo cottura e questo anche nelle abitazioni più lussuose e caratterizzate da spazi più ampi.

Ciò sicuramente da un lato è dettato da un cambiamento radicale delle abitudini di vita rispetto al passato, ma di certo è dovuto anche al fatto che il prezzo del mattone, per quanto negli ultimi anni abbia subito una forte battuta d’arresto, è comunque piuttosto alto e le persone fanno sempre più fatica a riuscire a comprarsi una casa, pertanto per riuscire a vendere i costruttori limitano sempre più lo spreco di metri quadri, tentando di concentrare ogni cosa nel minor spazio possibile.

Al contrario le case di un tempo, complessivamente, erano caratterizzate da metrature più generose, fatta eccezione forse per i bagni, che in passato erano più sacrificati, mentre oggi sono indubbiamente progettati e trattati in modo assolutamente migliore! Senza parlare dei soffitti: oggi tutte le case sono alte 2,70 metri, mentre nelle abitazioni vecchie sovente potete disporre di altezze più elevate da 3 metri in su, il che vi da la possibilità di realizzare soppalchi, zone controsoffittate, ribassamenti con giochi di luci particolari e qualunque cosa desideriate!

Ciò implica che comprare una casa vecchia e ristrutturarla quasi sempre dà la possibilità di “allargarsi”, di riscoprire una zona ingresso indipendente e doppi saloni, di creare una vera cucina abitabile, di ricavare una zona studio, utili spazi da destinare a ripostiglio e dispensa e di disporre di camere arredabili secondo il proprio gusto e non in base a tutti gli ostacoli ed i limiti che le metrature risicate di oggi normalmente ci impongono! È indubbiamente un altro modo vivere e quando ci si abitua a spazi più generosi difficilmente si accetta un ridimensionamento.

Ovviamente, anche con il nuovo, se si acquista una casa sulla carta è possibile unire due o più appartamenti e creare locali più ampi del solito, ma a che prezzo? Sicuramente di molto superiore rispetto ad un “usato ristrutturato” ed oggi come oggi sono davvero pochi a poterselo permettere!

construction-work-670278_960_720 5 buoni motivi per ristrutturare casa a Pisa

3 – Una casa in tutto e per tutto come la vuoi tu

Se siete degli eterni indecisi e la sola idea di imbarcarvi in una ristrutturazione vi terrorizza, perché non sapete da che parte iniziare ed in mente non avete un’immagine precisa della casa dei vostri sogni allora vi orienterete più su soluzioni già pronte da abitare, ma al contrario qualora abbiate le idee ben chiare su come dovrebbe essere la VOSTRA casa perfetta, quella che vi rispecchi in ogni singolo dettaglio, creata davvero su misura per voi, allora indubbiamente vi conviene cucirvela addosso, come si fa con un abito di sartoria: non ve ne pentirete!

Entrare in una casa nuova e trovare tutto già pronto senza dubbio vi risparmia lo stress dei lavori, ma al contempo non vi consente di personalizzare quasi nulla e spesso in questi frangenti ci si ritrova ad abitare in case bellissime, ma senza personalità o che non si sentono davvero “proprie”.

Una casa da ristrutturare rappresenta invece l’opportunità di poter scegliere ogni minimo dettaglio; certo serve un pó di buona volontà, ma come ogni cosa che prevede un pó di impegno non potrà che lasciarci pienamente soddisfatti ed appagati sotto ogni punto di vista.

Ristrutturando avrete carta bianca su molte azioni da compiere: a partire dalla distribuzione interna e delle dimensioni e la collocazione dei locali, passando per gli infissi, le pavimentazioni, finendo poi con le dotazioni impiantistiche e l’arredo.

Inoltre, così come potrete decidere di sostituire e cambiare tutto ciò che non vi piace dell’esistente potrete anche scegliere di mantenere dettagli o particolari di pregio o che vi affascinano, magari riqualificandoli e facendone un punto di forza, in modo che vecchio e nuovo dialoghino in modo proficuo. Ad esempio si pensi a soffitti con volte, cassettonati e decorati o più semplicemente con delle belle travi in legno a vista; a delle nicchie nella muratura, a porzioni di muri in pietra, ad un bel camino, ad una porta decorata e via discorrendo.

4 – Una casa ristrutturata è più bella, ma soprattutto più confortevole, efficiente e meno dispendiosa

In genere quando si decide di intervenire ristrutturando la propria casa o se ne acquista una “vecchia”, che indubbiamente ci soddisfa pienamente in quanto a posizione e metratura, ma che sappiamo già in partenza che sarà completamente da rifare, le motivazioni che ci spingono ad intervenire sono prettamente di tipo estetico, per lo più ci si imbatte in finiture non più “alla moda” ed elementi oramai superati, come pavimenti dal sapore retró, magari che scricchiolano, oppure infissi scrostati e porte vintage, ma solo in un secondo momento ci si accorge che le finestre hanno anche spifferi fastidiosi, che fanno penetrare ogni rumore ed il freddo provenienti dall’esterno, che gli impianti sono obsoleti e non certificati e via dicendo.

In realtà una ristrutturazione è un’ottima opportunità per rendere la propria abitazione non solo più bella è più moderna, ma anche più efficiente sotto vari punti di vista: energetico, acustico ed impiantistico.

Sebbene le vecchie abitazioni conservino il loro indubbio fascino, raramente sono isolate a dovere, sia da un punto di vista termico che acustico e questo comporta non solo problemi di confort ambientale, come notti insonni a causa dei rumori provenienti dall’esterno e quella sensazione di freddo che in inverno non ci abbandona mai, ma soprattutto porta ad avere delle spese di gestione che con pochi interventi mirati potrebbero facilmente ridursi in maniera significativa. Basterà sostituire i serramenti e la vecchia caldaia con una molto più efficiente a condensazione, se possibile abbinandola ad un sistema radiante a pavimento, rifare l’impianto elettrico, magari integrandolo con la domotica e la vostra casa non solo ne guadagnerà in confort ed estetica, ma anche da un punto di vista economico si rivaluterà in maniera importante.

Eh già, perché sostituendo i vecchi infissi, la caldaia e rimodernando gli impianti e le tubature, non solo godrete di maggiori confort a livello abitativo, ma riuscirete a contenere di molto le spese di gestione riducendo drasticamente i costi ordinari di manutenzione della casa, tanto che nel giro di qualche anno l’investimento effettuato per eseguire questi lavori sarà pienamente ripagato anche in termini economici di rientro.

Infine riqualificando la vostra abitazione questa risulterà più appetibile, perché più bella, ma anche perché passerà ad una classe energetica superiore determinandone di fatto un ulteriore aumento di valore sul mercato immobiliare e se desideraste rivenderla in futuro sareste decisamente avvantaggiati, riuscendo ad ottenere ricavi di molto maggiori.

5 – Gli sgravi fiscali previsti per le ristrutturazioni sono un grosso incentivo

Ultimo ottimo motivo per ristrutturare casa è rappresentato dagli incentivi fiscali erogati dal governo e dedicati proprio a questo tipo di opere, che consentono di recuperare il 50% di tutto quanto speso, non solo per effettuare i lavori, ma anche per tutto ciò che gli concerne e ne consegue, come ad esempio i costi necessari per la progettazione e la direzione lavori. Inoltre se si ottiene un certo tipo di risultato da un punto di vista energetico è possibile che la detrazione prevista arrivi fino al 65%, così come, se in virtù della ristrutturazione, è necessario acquistare anche nuovi arredi è possibile beneficiare del cosiddetto Bonus Mobili.

Per capire esattamente cosa, come e quanto si può detrarre vi rimandiamo agli articoli sulle detrazioni fiscali dedicati; certo è che in 10 anni riuscirete a recuperare buona parte di quanto avete speso per rendere la vostra casa esattamente come la desideravate e questa è un’opportunità da non perdere!

 

Ora non vi resta che cercare la casa perfetta da ristrutturare oppure provare a pensare a come potrebbe essere la vostra abitazione dopo un restyling completo; decidere il da farsi ed agire.

Noi ovviamente siamo qui per aiutarvi: non esitate ad interpellarci e buona casa a tutti!

 

ebook-guida-ristrutturazioni 5 buoni motivi per ristrutturare casa a Pisa

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *