Torna al Blog

Desiderate creare ombra nei vostri giardini o in terrazza?

Categories Guide e consigli

Vele e pergotende potrebbero essere ciò che fa al caso vostro.

Chi ha la fortuna di disporre di un ampio terrazzo o, meglio ancora, di un bel giardino, sa perfettamente che questa è la stagione migliore per riuscire a vivere a pieno i propri spazi all’aperto.

Ognuno lo fa come meglio crede: c’è chi ama rilassarsi all’ombra di un albero, magari lasciandosi cullare da un’amaca, mentre legge un buon libro sorseggiando una bevanda fresca e chi, al contrario, è patito dell’abbronzatura e adora stare ore ed ore sdraiato al sole su un bel lettino, magari collocando in un angolo del terrazzo, o del giardino, una vasca idromassaggio per rinfrescarsi di tanto in tanto. Chi ha dei bambini piccoli, poi, nella maggior parte dei casi, attrezza le aree esterne in modo che vi possano giocare al meglio, installandovi casette, altalene, tappeti elastici, ping pong, calcetto e quant’altro. Per i più conviviali, invece, è impensabile rinunciare ad un bel tavolo con delle sedie, per poter organizzare pranzi e cene con gli amici, rigorosamente vicino al barbecue o addirittura accanto ad un bel forno a legna per cuocere deliziose pizze!

Ovviamente a seconda del proprio stile di vita e delle abitudini della propria famiglia, ciascuno attrezzerà gli spazi all’aperto, verdi o meno che siano, nel modo che maggiormente gli si confà.

In tutti i casi, a volte, l’eccessivo caldo ed il sole non consentono di sfruttare le proprie risorse come e quanto si vorrebbe, a meno, ovviamente, di non adoperarsi in tal senso per risolvere il problema a priori. Ecco perché oggi abbiamo scelto di parlarvi dei sistemi di ombreggiatura da esterni, soprattutto di quelli più innovativi e scenografici, nonché attualmente più di moda.

Oggi il mercato offre davvero una moltitudine di soluzioni di questo genere, pratiche e funzionali, ma al contempo anche architettonicamente ed esteticamente pregevoli, che permettono di riuscire a godere di un po’ d’ombra, arredando con stile. Nella maggior parte dei casi, infatti, si tratta di strutture moderne e dal grande impatto scenico, che soltanto con la loro presenza riescono ad impreziosire giardini e terrazze, donandogli quel carattere e qual tocco in più, oltre ovviamente a rendere il tutto molto più sfruttabile e funzionale.

L’ombrellone o una tradizionale tenda, al pari del classico pergolato, adorno con piante rampicanti o dotato di un tendone, restano sempre soluzioni valide e percorribili, ma se siete alla ricerca di qualcosa di più particolare e coreografico vi consigliamo di proseguire nella lettura.

In tal senso, le strutture che attualmente riscuotono maggior successo sono indubbiamente le vele da giardino e le pergotende. Vediamo allora di capire come sono fatti questi sistemi ombreggianti, in cosa si differenziano li uni dagli altri e che vantaggi sono in grado di offrire rispetto alle soluzioni più standard e comuni.

ombra9 Desiderate creare ombra nei vostri giardini o in terrazza?

Pergotende e Vele da giardino: idee pratiche e di design per arredare con eleganza i vostri spazi esterni

Le vele indubbiamente sono più indicate per i piccoli o grandi spazi verdi, mentre le pergotende sono la soluzione ideale sia per chi dispone di ampie terrazze che per ombreggiare porzioni di giardino lungo un lato della vostra casa.

Generalmente, infatti, le vele si utilizzano per allestire spazi liberi piuttosto ampi, mentre le pergotende, al pari delle tende da sole o dei pergolati, il più delle volte, vengono realizzate come naturale prosecuzione della casa, come se questa si protendesse verso l’esterno.

Detto ciò sul mercato è possibile trovare anche vele montate in adiacenza agli edifici, così come pergotende posizionate a centro giardino. Il bello di entrambe queste soluzioni è che sono altamente personalizzabili e si prestano a molteplici interpretazioni.

Grazie alla protezione che queste strutture sono in grado di offrirvi (dal sole ma non solo!) potrete sfruttare al meglio i vostri spazi, ottenendo una buona areazione e mettendovi al riparo anche dagli occhi indiscreti dei passanti o dei vicini.

Mentre, però, una pergotenda offre un riparo dal sole di tipo più tradizionale, sostanzialmente attraverso la chiusura di una tenda motorizzata che scorre su una struttura fissa (che potrà comunque essere di vario tipo ed avere diverse inclinazioni a seconda dei casi), con le vele si ottiene un controllo maggiore dell’ombreggiatura, poiché è possibile anche inclinarle o abbassare un angolo piuttosto che un altro dei singoli teli che la compongono, a seconda delle necessità del momento e della posizione del sole.

Vele

Le vele sono elementi decisamente molto scenografici, dal design essenziale e pulito, il che li rende eleganti e raffinati. Indubbiamente si distinguono per il loro carattere deciso e moderno, ma al contempo sono in grado di integrarsi benissimo in qualunque contesto, anche in un giardino di campagna, o in un prato al mare o in montagna.

Come rievoca il nome stesso, esse prendono ispirazione dal mondo della nautica: non solo esteticamente, poiché ricordano inequivocabilmente le vele delle navi, ma anche strutturalmente e nei materiali impiegati. I tessuti, infatti, solitamente sono proprio quelli da barca, come il dacron, ma la scelta dei colori è pressoché illimitata. Le vele devono sempre garantire elevate prestazioni, non solo fornendo un’adeguata protezione dal sole, bloccando peraltro buona parte delle radiazioni ultraviolette nocive su di essa incidenti. Esse devono anche risultare stabili, impermeabili ed in grado di asciugare molto rapidamente una volta bagnante; devono resistere alla forza del vento, alle intemperie e agli strappi; infine devono essere anche antimuffa e facilmente lavabili. Solo così potranno garantire alte performance, anche con il passare del tempo e, peraltro, necessitano di una manutenzione davvero ridotta.

Con delle vele ombreggianti è possibile sbizzarrirsi come meglio si crede, realizzando le configurazioni più disparate. Chiaramente, bisogna sempre fare i conti con lo spazio di cui si dispone, non solo in termini di metri quadri, bensì anche di conformazione ed esposizione. Poi, però, subentrano le questioni di gusto e pertanto bisogna ricercare, tra le tante, la soluzione che esteticamente più vi aggrada.

Ogni vela può essere triangolare, rettangolare e quadrata; può essere pensata come elemento unico o accoppiata ad altre vele, tutte identiche, oppure differenti, a formare un “disegno” ad hoc, che vesta i vostri spazi esterni proprio come se si trattasse di un abito d’alta sartoria, fatto su misura. Ovviamente anche la questione strutturale ha il suo peso. Le vele infatti possono poggiare su strutture create ad hoc in acciaio inox e/o alluminio anodizzato, o volendo anche in legno.

Se vengono pensate per stare al centro di uno spazio aperto possono avere una configurazione ad isola, con strutture autoportanti; ma nulla vieta di installarle anche direttamente addossate ad un edificio. In questi casi, potranno poggiare su pali o potranno venir ancorate ad appoggi esistenti come colonne, alberi, muri. I sostegni ed i sistemi di fissaggio che è possibile utilizzare sono davvero innumerevoli, così come tantissimi sono anche i sistemi d’apertura, movimentazione e chiusura delle vele, manuali o motorizzati.

Pergotende

State pensando ad una soluzione che vi consenta di creare una zona d’ombra nei vostri spazi esterni, senza privarvi del sole quando invece volete goderne a pieno? Avete pensato a qualcosa di classico, ad una semplice tenda o ad un pergolato, ma non sapete decidervi, anche perché forse nessuna delle due alternative vi convince fino in fondo? Non preoccupatevi, non dovete necessariamente scegliere una delle due soluzioni, perché oggi potete optare per una pergotenda. Si tratta di una struttura “ibrida” rispetto alle due precedenti, in grado di offrire innumerevoli vantaggi, sia sotto il profilo pratico che estetico.

Le pergotende, a pima vista, sembrano sistemi leggermente più tradizionali rispetto alle vele, ma anche loro si prestano ad innumerevoli variazioni sul tema, a partire dal tipo di struttura che si sceglie di realizzare e dei materiali che si decidono di impiegare.

Una pergotenda è fondamentalmente un pergolato, dotato di una “tenda” che può così ombreggiare lo spazio sottostante oppure scoprirlo, grazie ad appositi meccanismi manuali o motorizzati, a seconda della necessità del momento.

La sua installazione rende sfruttabili gli spazi aperti perfino nelle mezze stagioni e addirittura in inverno, anche perché in alcuni casi le pergotende sono pensate anche per avere delle coperture schermanti lateralmente e/o frontalmente, che volendo proteggono anche dal vento e dal freddo.

ombra5 Desiderate creare ombra nei vostri giardini o in terrazza?
Come allestire l’area coperta da vele e pergotende

Inutile dire che, al di sotto di una vela o all’ombra di una pergotenda, potrete allestire lo spazio a vostra disposizione come meglio credete. Innanzitutto, dovrete pensare ad una pavimentazione idonea, oppure per le vele posizionate a centro giardino potrete anche scegliere di farne a meno, anche se, onestamente, il fatto di avere un’area pavimentata rende tutto più sfruttabile, specialmente nelle mezze stagioni o subito dopo un acquazzone estivo.

Detto ciò, come pavimentare l’area, così come in che modo “arredarla”, sono scelte che dipendono dalle esigenze specifiche di ciascuno. C’è chi preferisce disporre di una zona relax, pertanto allestirà tutto con divanetti, pouf, tavolini e poltroncine. Per coloro che, invece, adorano organizzare pranzi e cene all’aperto, oppure per chi ha realizzato la struttura ombreggiante in adiacenza alla cucina o alla zona pranzo di casa, questi spazi diventano per eccellenza quelli in cui godersi ottime grigliate in compagnia degli amici. Ma le scelte sono personali e davvero le più disparate.

In tutti i casi potrete dare quel tocco in più alla vostra struttura personalizzando tutto con gli accessori giusti, a partire dalle luci. Ad esempio, quest’estate non c’è nulla di più trendy che dotarsi di ghirlande di lucine colorate, come quelle natalizie, ma chiaramente in versione summer, a forma di fenicotteri, ananas, unicorni, o semplicemente ricoperte da palline di carta in varie tonalità, quasi fossero piccole lanterne. Sbizzarritevi come meglio credete, in base ai vostri gusti ed alle vostre esigenze, senza temere di osare. Infondo è estate, se non lo fate ora e all’aperto, non lo farete più!

Pergotende e vele: quali permessi richiedere per la loro installazione

Eccoci giunti alle dolenti note. Una delle domande più ricorrenti rispetto a questo tipo strutture è la seguente: si possono installare senza chiedere permessi, presentare progetti in comune e/o pagare oneri, oppure no?

In effetti, in tal senso, è praticamente impossibile dare una risposta certa, poiché, a seconda del tipo di elemento che desiderate installare e di com’è fatto potrebbe essere necessario o meno ottenere preventivamente un  titolo abilitativo. In alcuni frangenti  bisogna perfino ricorrere ad un vero e proprio permesso di costruire.

In molti casi, però, l’installazione di una pergotenda o quella di una vela non necessitano di titoli abilitativi edilizi particolari, sempre a patto che la loro struttura risulti essere rapidamente e facilmente rimovibile. Ad esempio, per la realizzazione di una tettoia o di una veranda è sempre necessario chiedere preventiva autorizzazione perché si ha a che fare con strutture fisse; mentre per le pergotende poiché la copertura superiore è realizzata mediante teli o pannelli scorrevoli ed movimentabili, normalmente si può procedere senza problemi.

Il Decreto Scia 2 (n. 222 del 2016), emanato dal governo con il preciso intento di semplificare e snellire le procedure edilizie esistenti, ha ampliato il ventaglio delle possibilità realizzative in Edilizia Libera, liberalizzando di fatto la realizzazione di tutti gli elementi d’arredo facenti parte delle aree pertinenziali degli edifici. In seguito, ad aprile di quest’anno, è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale un glossario di ben 58 voci, che contiene l’elenco puntuale di tutti gli interventi di edilizia realizzabili senza dover richiedere autorizzazioni o presentare comunicazioni.

Da questo emerge chiaramente come la realizzazione di gazebo, pergolati, pergotende, coperture leggere d’arredo e divisori verticali ornamentali, così come pure di ripostigli per attrezzi e di ricoveri per animali domestici e da giardino, purché di limitate dimensioni e non stabilmente infissi al suolo siano da ritenersi attività libere. È da notare però che la discrezionalità sulle dimensioni in realtà permane e ciò può, ovviamente, generare ancora delle perplessità.

Proprio per questa ragione, è sempre consigliabile vedere cosa prescrive in merito il Regolamento Edilizio del proprio Comune e affidarsi alla consulenza di un tecnico abilitato, che eventualmente chieda un parere preventivo all’Ufficio Tecnico Edilizia Privata. Altrimenti rischiate di commettere un abuso in piena regola senza neppure accorgervene!

ombra4 Desiderate creare ombra nei vostri giardini o in terrazza?
Quanto possono costare queste soluzioni?

Ovviamente è impossibile stabilire a priori quanto possano venire a costare delle soluzioni del tipo di quelle che vi abbiamo appena prospettato, perché, come avrete capito, sono tantissime le variabili che entrano in gioco. Innanzitutto, bisogna capire per quale soluzione avete deciso di optare e qual è la configurazione che maggiormente vi aggrada da un punto di vista estetico e funzionale; dove desiderate installarla e quanto desiderate sia grande. Poi, però, a determinare il prezzo finale concorrono anche altri fattori, per nulla irrilevanti, a partire dal materiale con cui volete sia realizzata la struttura, passando per i meccanismi di automazione che contraddistinguono la copertura, per finire con la scelta dei vari accessori che possono andare ad arricchire l’area coperta nel suo complesso.

Di certo, non si tratta di soluzioni particolarmente economiche. Dunque, se il vostro intento è quello di spendere il meno possibile è meglio che vi orientiate verso strutture più standard, come un grande ombrellone, o una tenda di tipo classico.

Per una pergotenda o una vela di piccole dimensioni, che siano prive di particolari dotazioni e/o automatizzazioni, dovrete essere disposti a spendere almeno 1500-2000 euro. Poi chiaramente più crescono le pretese e le dotazioni, più sono grandi le strutture e più sale anche il prezzo, arrivando fino a 10000 euro e ben oltre!

Attenzione però, perché in pochi ne sono a conoscenza, ma tra gli incentivi fiscali dedicati alle ristrutturazioni edilizie ed agli interventi volti ad incrementare l’efficienza energetica degli edifici esistenti ve ne sono anche di specificatamente dedicati all’acquisto ed all’installazione delle schermature solari. Chiaramente, per poterne fruire la struttura in esame deve in qualche modo essere connessa all’abitazione. Ad esempio una vela posizionata in mezzo ad un giardino non potrà beneficiare di alcun incentivo, mentre una pergotenda realizzata in adiacenza alla facciata del vostro immobile, sia che si trovi in cortile che su una terrazza, potrà usufruirne, pertanto potrete recuperare il 65% di quanto speso, in 10 rate annuali di pari importo, portandole in detrazione dall’Irpef.

 

Ormai siamo in piena estate, ma quale momento potrebbe essere migliore di questo per iniziare a pensare a come organizzare al meglio i vostri spazi esterni? Questa è la stagione in cui giardini e terrazzi si vivono davvero e ci si rende conto di cosa si avrebbe bisogno per riuscire a sfruttarli ancor meglio ed ancor di più.

Non fatevi coglier impreparati dall’arrivo della prossima primavera, cominciate fin da ora a progettare una soluzione ombreggiante ad hoc, di grande stile e perfettamente funzionale.

 

Mentre ci pensate, a noi non resta che augurarvi buona casa e buone vacanze!

Prima di lasciare questo articolo, potrebbe esserti utile scaricare il primo capitolo del mio libro che parla di Investimenti Immobiliari:
clicca qui ➡ Miracoli Immobiliari, impara a farli a Pisa. 

16-1024x536 Desiderate creare ombra nei vostri giardini o in terrazza?